Guestpost: Recensione Pannolino Bamboolik

Buongiorno a tutte.
Come saprete ormai io ho pressochè terminato lo spannolinaggio (che fa più figo) di Gabri. Anche se la notte indossa ancora un lavabile o una trainer, sarebbe piuttosto assurdo continuare a recensirvi pannolini senza avere un pupo su cui provarli. Non sarei in grado di fornirvi un parere sincero e completo.

bamboolik pannolino lavabile

Nel mese di Aprile, in occasione della SIPL, sulla pagina di Green Mama avevamo aperto uno speciale giveaway "Mamme tester, cercasi!", proprio con lo scopo di trovare altre mamme in grado di provare e "recensire" per tutte voi i pannolini che le aziende mi mandano da visionare.
Oggi ho l'onore di ospitare sul blog una mamma speciale, che inaugura uno dei primissimi guestpost della pagina: lei si chiama Sara ed è una delle due vincitrici del giveaway che vi ho citato poco fa.
Ha avuto la pazienza di provare per noi un pannolino di tipo pocket, prodotto da un'azienda della Rep.Ceca, ancora poco conosciuta in Italia, la BAMBOOLIK.
Ecco le sue impressioni:

A seguito di una fortunatissima vincita mi trovo a ricevere a casa un pannolino della Bamboolik.
Si tratta di un pocket, con interno in bamboo, il nome richiamava la materia prima, ma non so magari producono anche altri modelli con tessuti diversi; un inserto lungo in bamboo che presenta un bottoncino al centro, detto bottoncino non trova utilizzo nel pocket, credo che gli inserti siano interscambiabili per loro tra pocket e aio o ai2 e che quel bottone serva su altri modelli per fissarlo ad una mutandina o ad altro inserto, essendo un pocket comunque si ripiega dentro la tasca e non da nessuna noia.
Al tatto il bamboo è morbido e piacevole, a differenza di altri, anche dopo alcuni lavaggi si presenta ancora morbido, lo stesso vale per l'inserto assorbente, anche lui in bamboo ed estremamente mobido tanto da sembrare quasi lana.
La chiusura in vita è con il velcro, resistente e della giusta misura e i resize con i classici bottoni, combinata che trovo tra le più comode per i pannolini lavabili.
Lavato solo un paio di volte e provato ha già una buona assorbenza e non mi ha mai dato problemi di fuoriuscite, presenta inoltre delle piccole barriere all'interno nello strato di bamboo che aiutano molto a contenere le fuoriuscite.

Considerando che ho un bimbo di 14 mesi molto "piscione" lo uso 4 ore di seguito senza problemi (tempo massimo di prova semplicemente perché essendo lui un po' sensibile alle fibre naturali, non vorrei si arrossasse).
Ottimo pannolino da giorno, fantasia del pul simpatica.
Unico difetto dopo qualche utilizzo il bordo alto della vita scende ripiegandosi e facendo salire il velcro a contatto con il pancino, non so se sia un difetto di cucitura del pannolino o la conformazione del mio bimbo che lo fa un pò difettare nella vestibilità, in ogni caso se quando si infila si tende bene e si cerca di far aderire bene un pò il difetto diminuisce. 
Sottile e leggero, non ingombra e il bimbo si muove bene non presentando il classico culotto gonfio che si può  avere con alcuni pl.
pannolino lavabile bamboolik
Voti:
Aspetto: 3/5 fantasia carina ma ce ne sono di più originali e da vedere altri per capire se il difetto in vita sia solo di questo;
Vestibilità: 5/5 slim e veste anche toddlerini cosciottini come noi;
Tenuta: 4/5 ottimo da giorno tiene bene ma non oltre le 4 ore e non per la notte;
Prezzo: non lo conosco ma facendo un'ipotesi se costasse 17/18 sarebbe un'ottimo rapporto qualità prezzo.

Ciao e grazie.
Sara

Grazie Sara, per aver condiviso la tua opinione che, sono certa, potrà servire a qualche mamma come guida nell'acquisto di questa tipologia di pannolino.
Preciso che l'azienda produce anche altri modelli di lavabili, come AIO e AI2, cover e fitted. Il prezzo è attualmente disponibile sul loro sito solo in corone ceche, ma sono sicura che li troverete presto anche in qualche eshop in Italia.

Spero che vi sia piaciuto questo piccolo esperimento con i Guestpost.
Un abbraccio a tutte.
LUISA ;-**
 

Come mi vesti, mamma!? BABY BRANDS WE LOVE: Original Marines

L'abbigliamento per bambini è una delle cose che noi mamme amiamo di più. Una di quelle che ci fa venire i classici occhi a cuoricino, spalmate sulle vetrine dei negozi.

A volte mi capita di uscire a fare shopping, con la precisa idea di quello che mi serve - focus. stop. cardigan bianco. stop.- e di rientrare a casa con shoppers piene di vestiti per Gabri e - toh! - nessun cardigan bianco pour moi!
Capita anche a voi?
Lo posso immaginare.

original marines

In questi anni vi ho parlato spesso dei Brands per bambini che amo di più: Zara, Okaidi, Kiabi, Dottyfish, DPAM..
Oggi vi vorrei parlare di una altro famosissimo Brand di abbigliamento per bambini che amo davvero tanto. Impossibile non conoscerlo: è Original Marines!

Original Marines mi piace perché i suoi capi sono comodi, con fantasie allegre e tessuti di grande qualità, con linee di abbigliamento adatte a diverse destinazioni d'uso: dall'occasione elegante al completino adatto alla scuola.
Negli ultimi anni hanno anche ampliato la gamma di taglie disponibili: anni fa, ad esempio, la taglia 2 anni non esisteva. Era un bel problema!

Parlando di qualità dei tessuti, quello che mi colpisce sempre è il modo in cui effettivamente i capi non sbiadiscono col tempo e con i molteplici lavaggi ai quali li sottopongo settimanalmente. Gabri, come tutti i bambini delle sua età, si sporca con una facilità e rapidità disarmanti, perciò mi ritrovo a lavare la stessa maglietta svariate volte nell'arco della settimana. Anche della stessa giornata, a volte!
Original Marines, per le proprie linee di abbigliamento ha scelto il cotone COTTON USA, #COTTONUSA #originalcotton #LoveMyCotton tra i più puri al mondo, naturale, pregiato e resistente, in grado di mantenere colori brillanti e massima vestibilità.

“Il cotone è molto più di un tessuto – commenta Domenico Romano, Direttore Marketing Original Marines – E’ un mondo fatto di natura, comodità, morbidezza e resistenza. Abbiamo scelto di produrre abbigliamento con uno dei migliori cotoni del mondo, il cotone americano, componente fondamentale dei capi con etichetta COTTON USA. Una scelta vincente, provata da una collaborazione che va avanti ormai da sette anni”. 


Questo mese Original Marines promuove un video in cui racconta, tra batuffoli di cotone, un mondo fatto di carta, di sorrisi e la spontaneità con cui i più piccoli affrontano la vita. La fantasia dei bambini, che si rispecchia anche nei loro vestiti, diventa protagonista del video e della campagna.
abbigliamento original marines

Le fantasie, i colori ed i personaggi delle loro linee di abbigliamento sono sempre diversi, divertenti e mai scontati.
La nostra è una famiglia di motociclisti e, per farvi un esempio, la scorsa stagione ho trovato da Original Marines tutta una linea di abbigliamento in stile "biker" che era una favola! Potevo non comprargliela, secondo voi, la maglia col casco?

Personalmente amo le linee Original Marines e come mamma apprezzo la scelta dell'azienda, di realizzare capi d'abbigliamento in un tessuto naturale di qualità, rispettoso dell'ambiente, della pelle di mio figlio e del mio portafogli.
E voi cosa ne dite?
Vi piace questo Brand?
LUISA;-**




Seguimi su Facebook!

I 5 migliori alleati di una mamma ecologica


Siamo giornalmente bombardate dalle pubblicità di assorbenti lisci come la seta, che filtrano e assorbono ettolitri di liquido bluastro e salva slip che ti fanno sentire così al sicuro, da non poter proprio evitare di raccontarlo al telefono alle amiche.

I 5 migliori alleati di una "mamma ecologica"

Perché ci semplificano la vita e ci fanno "cambiare direzione", alleggerendo il fastidio dei tacchi alti e donandoci una piacevole sensazione di asciutto continuo.
Se.
Vabbè.
Raccontamelo di nuovo.
Il giorno che l'assorbente mi preparerà anche il caffè, ci farò un pensiero su!

Ma la vita senza usa e getta e senza salviettine struccanti miracolose è davvero tanto male, secondo voi? Perché oggi ho pensato di parlarvi di 5 preziosissimi alleati che ogni donna, anche solo minimamente ambientalista, conoscerà certamente come il palmo della propria mano.

coppetta mestruale

Prima tra tutte la Coppetta Mestruale. Io e la Coppetta Mestruale abbiamo avuto un rapporto altalenante, di amore/odio, a tratti. Ne ho acquistata una subito dopo il capoparto, convinta che mi sarei immediatamente convertita al suo uso. In realtà ci ho messo un po' di tempo a capire che il modello acquistato, di quella taglia, per me non andava bene. Era troppo grande e non si apriva bene, causandomi scomode perdite e inutile frustrazione.
Inutile dire che l'ho abbandonata con quella che: "No, no io con la coppetta proprio non mi ci trovo!". Tempo dopo ho provato un modello differente, di una taglia più piccola e vi confesso che mi sono sentita davvero un'idiota ad aver rinunciato così frettolosamente. E' comoda, pratica e una volta indossata dura molte ore, per cui non ho la necessità di cambiarmi di continuo, con quel misto di terrore e dubbio di essermi sporcata. Ovviamente è riutilizzabile e necessita unicamente di una sterilizzazione tra un ciclo ed il successivo.

Non sono molto esperta in marchi, materiali e forme, ma se avete qualche dubbio o domanda vi rimando al Forum Italiano sulla Coppetta Mestruale. Troverete sicuramente tutte le informazioni che vi possono servire e altre donne con esperienza che possono rispondere alle vostre domande.
Andate a dare un'occhiata anche ad Ecomestruazioni, lo trovo un blog davvero utilissimo.

Questa nella foto è la nuova versione della Coppetta Mestruale di Natù che sto usando in questo periodo. E' la taglia 1, la più piccola, che per me ha il diametro giusto per aderire bene evitando perdite. E' prodotta in Italia, in silicone platinico al 100% ipoallergenico e non contiene coloranti, lattice, ftalati, profumi, sbiancanti o sostanze chimiche. Con questa riesco a stare tranquilla per 6/7 ore buone. 5 nei giorni di flusso più abbondante.

salva slip culla di teby

E comunque no. Non sono capace di rinunciare del tutto agli assorbenti esterni. Li uso sia nei giorni prima del ciclo, per sentirmi più sicura, che in altri momenti, optando per salva slip lavabili, come questi di Culla di Teby.

Perciò numero due: Salva Slip lavabili.

Li trovate nel loro e-shop.
Mi piacciono perché è possibile sceglierli con diversi tipi di materiali a contatto, come questi che sono in cotone biologico, con materiale waterproof internamente.
culla di teby
Non corro il rischio di sporcarmi, si possono riutilizzare infinite volte ed hanno anche una tasca speciale, nella quale è possibile inserire altro materiale assorbente per modificare/aumentare il grado di assorbenza, a seconda della necessità.
Super!


Alleato numero tre: l'Assorbente Lavabile vero e proprio.

Quello che non può mancare, da portare in borsetta, nei giorni subito prima dell'arrivo delle rosse. E' una sicurezza in più. Io ne ho sempre un paio con me, anche quando esco con la coppetta mestruale e so di non avere la certezza di un bagno disponibile.
Quelli nella foto sono particolarmente colorati, ma esistono anche nelle più classiche varianti bianca o nera, in modo da mimetizzarsi al meglio col tipo di abbigliamento e biancheria che portate.
Anche in questo caso ne trovate in commercio di materiali diversi e grado di assorbenza differente, a seconda delle necessità.
assorbenti lavabili
Questi di Charlie Banana sono in microfibra e si agganciano sotto gli slip con dei comodi bottoncini, che possono essere utilizzati anche per ripiegare l'assorbente come vedete, rendendolo ancora meno ingombrante e più comodo da portare fuori casa.

mini wet bag

Un'altra cosa che apprezzo di questo modello di Charlie Banana è che hanno pensato già al numero quattro della lista: nella confezione di assorbenti, infatti, hanno incluso una mini wet bag.

Un po' come per i pannolini lavabili, una delle domande e perplessità più frequenti è proprio: ma dove li metto?
Quando sono fuori casa, con i miei bei assorbenti lavabili ed ho la necessità di cambiarmi, dove li ripongo?

Ed ecco la soluzione: una piccola wet bag richiudibile, in grado di trattenere odori e umidità, comoda e discreta, da portare ovunque, direttamente nella borsetta. E' una cosa tanto semplice quanto geniale e indispensabile. Credetemi!

dischetti leva trucco

Per concludere la nostra lista di prodotti lavabili davvero indispensabili loro non potevano certo mancare: i dischetti leva trucco lavabili!Sono niente meno che il corrispettivo lavabile delle famosissime salviette struccanti, solo che in questo caso siete voi a decidere con cosa "inzupparle" prima del vostro quotidiano trattamento viso.
E, cosa piuttosto ovvia, non dovrete gettarle nell'umido, ma tra la biancheria da lavare, in attesa di riutilizzarle ancora. Poco spreco, tanta comodità.

Questi che vedete sono i dischetti leva trucco della linea Culla di Teby Pink e possono essere impiegati non solo per eliminare il trucco, ma anche per detergere la pelle dei bambini, dentro e fuori casa, al posto dei tradizionali batuffoli di cotone. Magari imbevuti in un buon olio detergente. Why not? Fateci un pensierino ed andate a vedere la gamma completa dei loro prodotti.

Oltre ai dischetti lavabili e ai cinque prodotti che vi ho elencato in questa mini rassegna ve ne sono molti altri di indubbia utilità, ma per questa volta mi fermerei qui.
Cosa ve ne pare?
Utilizzate già questi prodotti? Come vi trovate?
LUISA ;-**
 
Seguimi su Facebook! Vieni a visitare il mio Shop!




#mammaepapasisposano - un anno dopo

Ricordo i giorni prima del matrimonio con un misto di ansia e malinconia. Sono i tipici giorni che, mentre li stai vivendo ti sembrano interminabili, mentre poi, quando ci ripensi, sono giusto una misera manciata di ore confuse, che avresti voluto viverti meglio. 

anniversario
Ma chissensefrega. Il senno di poi è una di quelle cose che in questi casi bisognerebbe evitare come la peste. Bisognerebbe semplicemente lasciarsi cullare dal ricordo di tutti i momenti felici, dai sorrisi, dalle lacrime di gioia e dall'amore. Perchè ce n'è stato davvero tanto ed è un ricordo che terrò per sempre stretto al mio cuore.

Ricordo la sera prima, a cena con i miei bellissimi testimoni, con un'intera armata di forcine in testa ed il cameriere che mi guardava preoccupato, con la coda dell'occhio. Le risate.
E la mattina, dopo non aver praticamente chiuso occhio, dal parrucchiere.. meno risate, allora. Decisamente meno risate. I pallocini che scoppiavano in macchina e l'aria condizionata da ibernazione, per tentare di mantenere in vita quelli che rimanevano.
Il trucco. OMG! Il trucco!!
Meriterebbe un post a parte.
Il nostro bravissimo fotografo, che ha sopportato i miei tentativi di fuga dal suo obiettivo per tutta la giornata.
#papaemammasisposano

Ricordo che, in macchina, l'autista deve avermi detto qualcosa del tipo: "Faccio il giro lungo, così arriviamo un pò in ritardo" ed io gli ho risposto: "No, no, ho fretta! Andiamo subito!". Ricordo di aver fatto tutta la strada di corsa, tra ghiaia e scalini, nonostante i tacchi. Eppure, tutto sommato, di quei momenti ricordo davvero poco. L'emozione gioca brutti scherzi alla memoria!

Per tutta la giornata è stato un susseguirsi di sensazioni meravigliose: momenti di gioia e d'amore, commozione. E' stata una giornata speciale e tutto il lavoro fatto per organizzarla è servito a renderla ancora più simile a noi. A fare in modo di sentirla "la nostra giornata", in tutto e per tutto.
E' stato un lavoro molto faticoso a momenti, perchè ho voluto relizzare io ogni decorazione e curare ogni minimo dettaglio, fino alla mise en place. Ricordo di aver trascorso gli ultimi giorni prima del matrimonio realizzando fotografie e schemi esplicativi per chi ha dovuto assemblare tutto il materiale. La fortuna è stata quella di trovare collaboratori e persone che hanno saputo capire alla perfezione quello che volevo e renderlo al meglio.
un anno dopo

Col solito maledetto senno di poi avrei potuto delegare alcuni compiti ad altri, magari trovare qualcuno che fecesse "il lavoro sporco" al posto mio, assumendosi compiti che a me hanno causato solo ansia e pensieri. Il fatto è che (al di là dell'impegno economico di un wedding planner, che non avrei potuto assumermi) non avrei mai potuto delegare a qualcun altro il compito di organizzare la giornata del mio matrimonio. Non volevo. Non lo vorrei nemmeno ora!
Non sono una precisina, ma sono estremamente severa con me stessa e riesco a trovarmi il pelo nell'uovo nella stragrande maggiornaza delle occasioni.
In questo caso e solo in questo rarissimo caso, no. 
Rifarei tutto esattamente così come è stato fatto!
E ti sposerei altre cento, mille, trilioni di volte!
Poco ma sicuro!
matrimonio

buon anniversario


Cosmetici biologici al supermercato: linea Naturabella di Pierpaoli

Ragazze, niente. Questa primavera mi sta distruggendo! Mi sento stanca, fiacca. Che palle (pardon). Altro che Multicentrum, Enervit e balle varie.. avrei bisogno di una vacanza. Vacaaaannzaaaa.
naturabella

Niente vacanza. Torniamo a noi con la nostra rassegna di cosmetici biologici di qualità che si trovano facilmente e a basso costo, direttamente al reparto cosmetici del super in cui andiamo a fare la spesa.
Questa volta vi parlo di una linea di cosmetici bimbi prodotti da un'azienda che amo molto: l'italianissima Pierpaoli.

Sono molte le linee cosmetiche di loro produzione e molte di queste sono davvero di facile reperibilità, come Naturabella che potete trovare in commercio da Eurospin. Non so se ve lo ricordate, ma ne ho fatto incetta giusto l'anno scorso, mentre preparavo le valigie per partire per il viaggio di nozze (ah, vacaaanzaaaaaaaaaa vieni a meeeee).
Sono davvero molto buoni ed hanno un prezzo bassissimo. Forse un pò per il fatto che si trovano da Eurospin, sono ancora poco conosciuti ed apprezzati, sopratutto qui da noi, ma fidatevi, sono ottimi!

naturabella INCI
Come potete vedere dalle tabelle INCI analizzate con il biodizionario sono prodotti con formulazioni davvero buone, sia per la pelle dei nostri pupi, che per l'ambiente.
Io non sono una grande amante ed utilizzatrice di creme e cremine, ma la crema all'ossido di zinco mi è piaciuta molto, perchè non eccessivamente pastosa. Il bagno delicato è un detergente ottimo sia per corpo che per capelli, non brucia gli occhi ed il formato da 250ml è l'ideale da portare in viaggio, per tutta la famiglia.
La profumazione, per tutti i prodotti, non è fastidiosa, il chè li rende ottimi anche per i piccolissimi.

Non sono sicura che da Eurospin si trovino sempre, ma so che in alcune regioni d'Italia è possibile trovarli anche in altri supermercati e punti vendita specifici, come CAD o Tigotà. Qui da noi si trovano solo da Eurospina, ma personalmente vi consiglio di provarli, merita!


LUISA ;-**
Seguimi su Facebook! Vieni a visitare il mio Shop!

Di Minacce, Punizioni e Dodekatheon..

Anche questa mattina è crisi. Svegli mezz'ora prima e urlanti, tanto per gradire. Ma non si tratta dell'amabile versione di bimbo urlante perchè ha fatto un brutto sogno e vuole essere abbracciato, consolato. No. Urlanti da bimbo che si è alzato col piede sinistro.. già sul sentiero di guerra, ancora una volta. 

Attenzione: questo non è un post adatto a mamme modello, perfette educatrici e montessoriconvinte.

Papà, sant'uomo, corre a prenderlo scatenando ulteriormente la furia.. 
"NOOoooOOOO VoGlio La MaAAmmmAAa!!" e daie di grida e pianti per un quarto d'ora.
Da lì è tutto un crescendo di grida e singhiozzi.
"NOOoooOOOO Non VogLio AlZARIMIIIiiii VogLio DoRImiREEee!!"
"NOOoooOOOO Non VogLio FARE ColaZIooOnEEEeeeE!!"
"NOOoooOOOO Non DarMI qUeI BISCottIIII, mI FAnnO SChIFOOOOo!!"
"NOOoooOOOO Non VogLio AndraREE SuL DiVAnOOOoOO!!"
"NOOoooOOOO Non VogLio VesTIRMiIIIii!!"
"NOOoooOOOO Non VogLio Le ScArPEEEEe!!"
"NOOoooOOOO Non VogLio AndAREEE a SCUooLAAaa!!"
Sono solo un esempio.

Al chè, è vero che dovrei strafregarmene altamente di quello che pensano i vicini di casa, ma quando si abita in un condominio come il nostro, in cui riesci a sentire anche la vibrazione del cellulare di quello che ti abita di fianco (ed in cui hai già avuto da ridire con alcuni di loro proprio sulla questione "rumori"), la prima cosa che mi viene da dire, dopo al primo fallito tentativo di consolazione è:
"Amore, non gridare, a quest'ora lo sai che non bisogna fare confusione!".
Effetto: NPC!
(Neanche Per il Culo)
Al più, proprio per darmi un pò di fastidio inizia anche a battere i pugni sul tavolo.
"Gabri, non battere i pugni sul tavolo! Lo sai che non voglio!" lo riprendo, subito (abbiamo il tavolo in vetro). Per tutta risposta inizia a dare calci alla sedia.
...
...
Trattengo il fiato. Conto fino a 354.662.333
Ma lui continua.
Al chè mi faccio seria, aggrotto le sopracciuglia e ribadisco il concetto, con il solo risultato di farlo gridare ancora più forte. Tengo botta finchè non mi crollano i nervi.
Da qui in poi ho avuto diverse fasi di reazione: ho fatto un primo tentativo con il classico "non dagli bada che tanto poi smette", con il risultato di avere un figlio ululante anche per un'ora e mezza di fila. 
 ...
Allora sono passata al tentativo di punizione: "rimani qui seduto finchè non ti calmi", con il risultato che ora, il più delle volte, si mette in punizione da solo, tanto per dimostrarmi che non gliene potrebbe importare di meno o peggio, quando lo sgrido dice lui a me di andare in punizione.
...
Ho provato a fare la mamma PNL, cercando la comprensione e l'empatia (anche se questo metodo funziona molto di più con mio marito, lo confesso): "Gabri, ho capito che sei infastidito perchè avresti preferito rimanere nel lettone con mamma e papà, anche a noi sarebbe piaciuto rimanere lì a farci le coccole...", ma questo tipo di approccio, se possibile, scatena ancor di più la sua rabbia, tanto che spesso inizia a darmi calci e pugni.
...
Stremata, ho ceduto anche alle minacce: "se non la finisci subito le prendi!" e quando lui ti incoraggia a dargliele, tu cosa vuoi fare? Non mantenere la promessa?
...

Vi confesso che quando capitano episodi simili non so proprio più cosa fare, o come comportarmi. Per fortuna le giornate sono lunghe e facciamo presto a dimenticarci episodi come questi, ma incominciare così, con questo spirito, è sicuramente molto faticoso.

Leggevo da qualche parte, poco tempo fa, la frase "un genitore deve essere affidabile, non perfetto". Su un libro forse. Non ricordo. Essere affidabile.. non sono sicura di sentirmi affidabile, quando io per prima non so che pesci pigliare in occasioni del genere. Forse è proprio questo il problema di fondo. So di non essere perfetta, ma posso dire di essere veramente affidabile?
E forse il vero problema è che sono una cretina che si fa davvero troppe paranoie.
Però niente. 
C'è che se mai sto benedetto secondo dovesse arrivare, benemeriti DEI DELL'OLIMPO, lo voglio con il libretto delle istruzioni. Ho espiato le mie colpe. Ci siamo capiti?
Ecco.
Appunto.

LUISA ;-**