Ci sono giorni.

12.7.13 Luisa NeoMamma On Board 6 Comments

Non ho mai pensato che diventare mamma sarebbe stato facile. Io che da figlia non ho mai approvato le scelte di mia madre, capisco che una mamma sbaglia sempre e comunque agli occhi dei propri figli.

Pupo è ancora piccolo, ma già ci sono giorni in cui questo compito mi sembra infinitamente pesante.

Ci sono giorni carichi d'amore e d'orgoglio.
Ci sono giorni in cui mi sento incapace, giorni in cui non capisco e giorni in cui vorrei non capire.
Giorni in cui non mi sento capita.
Giorni di giochi e di nuove scoperte.
Ci sono giorni di sorrisi che ti sciolgono il cuore e giorni di disperazione.
Ci sono giorni in cui mi sento grata per la meraviglia che la vita mi ha donato e giorni in cui mi sembra di non avere più una vita che sia mia.
Giorni in cui mi manchi più che mai, mamma. Sono giorni in cui odio e maledico l'ingiustizia del mondo che ti ha portata via da noi e odio anche me stessa per non averti apprezzata a sufficienza quando potevo. Sono giorni in cui vorrei che tu avessi potuto conoscere il tuo nipotino. Lo avresti adorato.
Ci sono giorni in cui non so più davvero dove sbattere la testa e finisco per rivolgermi a te, dentro di me, nei miei pensieri. Ti racconto di noi. Ti racconto di me e ti chiedo aiuto.
Ci sono giorni in cui darei qualsiasi cosa per un tuo consiglio, persino per una critica. Questo accade più o meno tutti i giorni, non solo certi, per dire la verità.
Ci sono giorni così e giorni che non so.
E poi ci sono certi giorni, quei giorni, i peggiori di tutti, un pò come oggi.. in cui tutte queste cose arrivano assieme, si susseguono, una dopo l'altra, si ammassano, si confondono, fanno caos.
Ed è il vuoto.

6 commenti:

  1. anchio ho avuto un periodo della mia vita che cercavo mia madre..sopratutto quei giorni in cui ti senti smarrita anche se non lo sei perche' alla fine al tuo fianco il piu' grande dono che la ti ha dato.

    RispondiElimina
  2. Ci sono giorni così, e' vero, ma vedrai che mano mano che il piccolo crescerà, saranno sempre meno....sono sensazioni e pensieri normali, soprattutto considerando che non hai tua madre accanto.
    Passerà, vedrai.

    RispondiElimina
  3. Ora ti sembrerà una banalità ma te la dico lo stesso: sono giorni e passano in fretta, il tempo diminuirà le ansie, placherà la stanchezza e l'esperienza aumenterà. Arriveranno giorni di sole gioie e i momenti no diventeranno un lontano ricordo. Lo sto dicendo a te ma anche a me stessa perché i giorni no sono anche qui.

    RispondiElimina
  4. Vi ringrazio per le vostre parole di comprensione e di incoraggiamento. Alle volte mi capita di domandarmi se avere giornate più difficili di altre è una realtà oppure se sono solo una mia impressione.. se sono solamente i miei nervi che stanno cedendo alla stanchezza e ai dubbi.. se capita solo a me di avere dei momenti di crisi.. forse non è così, forse non sto diventando ancora completamente ed irrimediabilmente matta ;-)))

    RispondiElimina
  5. con la prima figlia è capitato anche a me. Montagne russe di emozioni. su su su e poi giù a rotta di collo.
    Sono gli ormoni, la paura, la sensazione di non farcela, la responsabilità che pesa come un macigno.
    COn la seconda mi è sembrata una passeggiata di salute. Ho colto solo il bello di avere un frugolotto da curare.
    Respira, ripetiti continuamente che ce la fai, che sei bravissima, esci più che puoi, passeggia. E respira, respira, respira. Non rimanere in apnea.
    Ti abbraccio, non sei sola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie.
      Mi conforta sapere che è una "condizione normale" e non così rara... uscirei molto di più se non facesse così immensamente caldo.. devo solo tenere duro ancora un mesetto, poi queste temperature bollenti finalmente finiranno e potremo uscire di più e rilassarci maggiormente... aspetto Settembre con più ansia che mai..
      Ricambio l'abbraccio!

      Elimina