La passeggiata della Domenica.

13.1.14 Luisa NeoMamma On Board 10 Comments

La città è blindata a causa delle polveri sottili, off limits. Ma oggi, su nel cielo, c'è un piccolo sole, stanco, raffreddato e semi nascosto dalla nebbia. Io lo vedo. C'è. Non possiamo lasciarci sfuggire questa occasione per andare a fare una bella passeggiata all'aria aperta! La temperatura, per essere Gennaio, è decisamente mite. Non c'è vento (che qui da noi è un fattore da non sottovalutare, mai).
Colazione, ci si veste e via!

Neanche a dirlo: come scendiamo dall'auto, il sole se n'è già andato. La città è silenziosa ed invisibile, vista dall'alto. Scomparsa, inghiottita dalla nebbia.

Ve l'ho mai detto che sono super-stra-mega-iper-CIOMPA nelle legature sulla schiena?!?
NO??
Beh ve lo dico ora.
Obbiettivamente PiccoloPisto è diventato troppo pesante per essere portato davanti (e la mia schiena ne sa qualcosa), ma a legarlo dietro io proprio non sono capace! Che poi, già sono imbranata se devo legarlo su di me, figuratevi oggi per imbragarlo sulla schienona alterrima di Papà-Littel... no comment... Non che stesse male eh, confermato anche dal fatto che nell'arco di un paio di minuti "son scesi i pisani", come direbbe la nonna di Littel, che è piemontese! Si è addormentato. Vabbuò che il mio nanetto, quando ha sonno, sarebbe capace di addormentarsi tenuto a testa in giù per un tallone, come Achille. No problem! Ma così basso non è sicuramente legato bene. Devo riprovare e prendere mano!!
Finché si tratta di girare per città .. per quanto Trieste, per certi versi, non sia proprio una città priva di dislivelli e agevole, riesco a cavarmela con il mio maneggevolissimo e leggiadro passeggino (che, ho scoperto, essere anche in grado di trasportare un quantitativo impressionante di altra roba, oltre al nano).


Ma per andare su sterrato non è certo il massimo. Una volta c'ho pure provato. Ho fatto una fatica porca a spingerlo per soli 200 metri. Ho rinunciato immediatamente all'impresa, ma il passeggino era già bello ricoperto di polvere e mio figlio, nel frattempo, si era shakerato come la cioccolata luflee della Milka. Un' esperienza da non ripetere, per la quale invece il nostro meraviglioso Mei Tai è il massimo della vita e della comodità!!
-> Leggi il Post in cui parlavo del nostro Mei Tai <-

Quando PistoPan si è addormentato, mi sono limitata ad "insacchettarlo" nella morbida coperta a forma di squaletto che gli abbiamo preso Littel ed io per Natale. Ha una forma quadrata, con cappuccio, ideale per ricoprirlo quando è nel Mei Tai. Un sistema piuttosto spartano, a dire il vero, però decisamente comodo!
La nostra esperienza con il Baby Wearing, finora, è stata sempre decisamente positiva. Devo solo mettermi d'impegno ed esercitarmi nella legatura sulla schiena!! Absolutely!




Per le interessate che non lo avessero letto, nel Post che ho citato sopra ci sono diversi Link a siti che parlano del "Mondo del Portare". Potete trovare anche diverse pubblicazioni che trattano di questo argomento; si trovano abbastanza comunemente, nelle librerie più fornite. Questi sono quelli che ho avuto la fortuna di poter visionare io e mi sono sembrati molto interessanti, anche se non li ho acquistati.

 



10 commenti:

  1. Che tenero! Sembra proprio godersi il contatto con il suo papà...indipendentemente da come l'hai legato!!
    Ps: i miei figli se non sono nei loro nettini non si addormentano nemmeno se crollano dal sonno...diventano sempre più nervosi e basta...invidiaaaaaa....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-D In compenso, prova a fargli saltare uno dei suoi pisolini e sei spacciato!!Si trasforma in una piccola iena ululante per il resto della giornata ;-)

      Elimina
  2. Anche per noi è una bella abitudine la domenica fuori casa. Con la prima abbiamo usato tanto la fascia, con il piccoletto siam passati al manduca, fascia-zainetto un po' più veloce, con 2 bimbi da seguire. Il contatto con loro è splendido cosi vicini, poi crescono in fretta ;) bello qui!

    RispondiElimina
  3. se vuoi continuare a portare anche quando sarà un po' più cresciutello ti straconsiglio l'ergo baby: è un marsupio ma con la struttura e le caratteristiche di un mei-tai, ma molto più robusto, rinforzato, pratico ed intuitivo.
    costa po' ma lo puoi usare davvero molto a lungo.

    RispondiElimina
  4. E qui vi rispondo in combo! ;-) Il dilemma manduca/ergobaby mi si è presentato già da un pò... Ho scoperto da poco che c'è,qui da noi,un negozio che noleggia i vari tipi di supporto,anche per un solo giorno..penso che li proverò entrambi e poi vediamo con quale mi trovo meglio,vi farò sapere.
    Per ora,causa finanze molto scarse,mi eserciterò col mei tai..
    :-D

    RispondiElimina
  5. Non ho mai utilizzato il Mei Tai, ma la fascia sì, anche quando il peso è aumentato!
    E ho imparato dal dvd che accompagnava il pacchetto con cui me la hanno regalato... tutto in ungherese! Ma i video erano chiarissimi ^_^
    Che bello poter andare fuori città tutti insieme... è proprio come staccare il telefono!!! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'argomento telefono mi è un po' ostico.. il mio è staccato quasi sempre, a dire il vero.. ;-)

      Elimina
  6. Di ergo baby nn ho esperienza, ma con il manduca mi trovo benissimo arriva fino a 20kg :)

    RispondiElimina
  7. Ho dato un'occhiata ed ho visto che sono abbastanza simili come supporti. Entrambi permettono di trasportare, con una postura corretta, bambini fino ai 18-20kg. Però non ho ancora mai provato nessuno dei due. A giudicare dal prezzo, sono entrambi piuttosto costosi, per questo l'idea di poterli prima provare mi stuzzicava molto... ;-))))

    RispondiElimina
  8. Che occhioni il tuo bimbo! Nella seconda foto si vede che stava quasi per crollare!!!

    RispondiElimina