Bestiuzze a quattro zampe. - Animali domestici e neonati.

28.2.14 Luisa NeoMamma On Board 9 Comments

tre sul divano

C'è stata da poco la Giornata internazionale del Gatto, il 17 Febbraio ed io non ho minimamente reso omaggio alle mie adorate bestiuzze pelose: Diana e Bubi!

Prima della nascita di Pisto erano loro le indisturbate regine della casa, ora invece devono limitarsi a farsi fare le coccole nei ritagli di tempo in cui lui dorme e a farsi sentire per farci notare che la loro ciotola delle crocchette è quasi vuota.. no eh!! Non si fa!! MIAO!!

Nelle settimane che hanno preceduto la nascita di Pisto mi sono spesso ritrovata a chiedermi come sarebbe stata la loro convivenza e a pregare perché lui non fosse allergico al pelo di gatto. Ci sono diversi libri che spiegano come sarebbe più opportuno introdurre il neonato agli animali domestici, siano loro cani o gatti, la prassi è praticamente la stessa; Io ho seguito le indicazioni di questo (di cui non ricordo il titolo, l'ho prestato a mio papà..) cliccare sull'immagine per ingrandirla.



come fare
- Lasciare che l'animale esamini e prenda confidenza con le cose del bambino prima della nascita, che esplori la sua cameretta, il lettino, i giochi;
- Portare a casa una copertina o una tutina con l'odore del piccolo, mentre questo si trova ancora in ospedale;
- Niente drastici cambi di abitudini: se prima della nascita del piccolo gli animali erano abituati a dormire nella vostra camera e decidete che ciò non dovrà accadere in seguito, allora dovrete iniziare a lasciarli fuori già qualche settimana prima della data prevista per il parto, in modo che si abituino all'idea e non associno il fatto negativo al piccolo;
- Non forzate l'animale ad avere un contatto col bambino.

L'idea di lasciare gli animali familiarizzare con l'odore del neonato prima di portarlo a casa è ottima, ma devo dire anche spesso poco fattibile: sfido chiunque a ricordarsene proprio in quei due/quattro giorni che si trascorrono in ospedale, con il frugoletto tra le braccia.
Ma una volta arrivati a casa sarà possibile comunque introdurre il piccolo agli animali in modo graduale.

Io fortunatamente non ho avuto grosse difficoltà: le mie micie sono curiose tanto quanto terrorizzate dagli sconosciuti e non hanno avuto lo stimolo di avvicinarsi a Gabriele per diversi giorni. Il che si è rivelato molto utile per introdurlo a loro in modo graduale e sereno.

Nessun trauma, nessuna preoccupazione. Ci è andata bene! Pupi finora non ha manifestato segni di allergie e l'equilibrio si è ristabilito senza grosse fatiche. Ad oggi Diana, la gattina più piccola, lo adora e gli lascia fare qualsiasi cosa (no, però la coda non si tocca!!!) mentre la mia Bubita, già stremata dalla baldanza della sua sorella pelosa, lo osserva con terrore mentre lui muove i suoi primi passi. Ma ha già scovato un nuovo magico rifugio in cui nascondersi all'occorrenza, perciò tutto a posto.

animali e malattie
Avere un animale domestico con cui crescere è un'ottima opportunità per un bambino e favorisce la sua responsabilizzazione e la socializzazione, insegnandogli ad avere rispetto per gli animali e per le diversità.


Cani e gatti sono animali da compagnia molto diversi tra loro, per questo molto spesso chi ama l'uno non stravede per l'altro e viceversa. Io personalmente non ho mai avuto un cane (anche se nella mia famiglia ce ne sono stati diversi) e non posso parlare a questo proposito, ma posso sicuramente smentire tutti coloro che affermano che i gatti non siano animali altrettanto affettuosi e di compagnia. Lo sono, in modo diverso dai cani, sicuramente. E sono assolutamente adatti a convivere con i bambini!

Quello che è sicuro è che non è il caso di lasciare un neonato da solo in compagnia di un animale, qualsiasi tipo di animale sia, almeno finché il piccolo non è in grado di gestirlo abbastanza da solo (ciò dipende sicuramente dal tipo, dalla razza e, sopratutto, dalla stazza dell'animale!).

Oltretutto, uno studio finlandese non nuovissimo, ma che ho scoperto di recente, dimostra che i bambini che crescono a contatto con gli animali sviluppano prima le difese immunitarie per combattere le affezioni respiratorie e che, più in generale, questi tendono ad ammalarsi meno frequentemente rispetto ai bambini che non hanno animali da compagnia.
Interessante, no? Di certo non mi è stato facile cercare di spiegarlo alla nonna e a tutti i parenti che per mesi ci hanno assillato (e ancora non demordono) con "ste attenti a gatti, che i xe pericolosi!" "ma come farè coi gatti?" "me raccomando!"... si, si, ok. Va bene. Non ve lo racconto nemmeno che ieri sera Papà-Littel ha trovato la Bubi che dormiva sotto le coperte con Gabriele, meglio di no! ;-))
Vi lascio con un video davvero bellino ->

;-***



Detto questo voglio assolutamente ringraziare Da Mamma A Mamma, pinkg e Anna Solè avermi super gentilmente voluto assegnare tre altri meravigliosi premi! GRAZIE DAVVERO!!

Prometto che appena avrò un po' più di tempo procederò anche a rispondere alle vostre domande e ad assegnare anch'io, a mia volta, questo bel premio!!

9 commenti:

  1. Io in casa ho soltanto un acquario con i pesciolini... ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh anche quello richiede il suo impegno!Hai già pensato a declutterare i pesci?? ;-) :-D

      Elimina
  2. ciao ti ho conosciuta grazie al linkparty di Silvia, che bello e interessante il tuo blog!ti seguo volentieri..se ti va passa a trovarmi..simona http://simofimo.blogspot.it/

    RispondiElimina
  3. Uppps!ti avevo proposto anch'io per il premio!hahah allora te lo meriti sicuro!;) ti lascio il link! http://mammasononato.blogspot.it/2014/03/un-premio-tutto-per-me.html?m=1#comment-form BACI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie, davvero!!
      Aggiungerò anche te tra i ringraziamenti!!

      Elimina
  4. Bellissimo il tuo blog davvero....il post precedente a questo mi ha lasciato senza parole...anche perchè non ce ne sono molte. Ti ho conosciuta grazie all'iniziativa di Silvia e mi sono subito iscritta...se ti fa piacere ti aspetto nella mia piccola stanzetta. Un abbraccio sincero http://milemuamakeup.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio!
      Verrò a trovarti di sicuro!!

      Elimina
  5. Io in casa ho un cane pulcioso di 30 kg e passa... Ma il discorso cambia poco... Quando sono nati i miei tre figli abbiamo infilato la loro tutina nella sua cuccia e a parte un pò di diffidenza iniziale, per fortuna, è sempre andato tutto bene. Adesso luna ha 13 anni e tutti ci domandiamo per quanto tempo resterà ancora con noi.... Mmm... Speriamo ancora per un pò, altrimenti sai come ci mancherà.... Note, notte

    RispondiElimina