Cotone organico: cos'è e perchè sceglierlo per i nostri bambini.

12.7.16 Luisa NeoMamma On Board 0 Comments

Cotone organico, cos'è?
Organico o biologico, viene definito il cotone coltivato con l'utilizzo di metodi e sostanze a basso impatto ambientale, eliminando l'uso di pesticidi e fertilizzanti dannosi per l'ambiente e la salute. Il cotone organico inoltre, deve provenire da sementi non geneticamente modificate (OGM) ed è certificato secondo il regolamento CE n°834/2007 del 28 giugno 2007.

La diffusione della "green fashion" e dei tessuti organici non è solo un fenomeno modaliolo moderno, basti pensare che gli stessi Standard per il Tessile Biologico (Global Organic Textile Standards – GOTS), sono stati ufficializzati nel 1998 dal IFOAM International Federation of Organic Agriculture Movements.

La biancheria organica o biologica deve avere un contenuto di fibre naturali, provenienti da agricoltura biologica pari ad almeno il 95% per essere classificata come tale. Il restante 5% può essere composto da fibre naturali non certificate o da fibre sintetiche.

Perché scegliere il cotone organico per noi ed i nostri bambini?
Come dimostrano alcuni studi commissionati da TE e ICEA, è possibile affermare che le coltivazioni del cotone biologico danno:
•    46% riduzione delle emissioni di gas climalteranti;
•    70% riduzione delle emissioni responsabili dell’acidificazione;
•    26% riduzione dell’eutrofizzazione, ovvero dell’eccessivo arricchimento di sostanze nutritive dell’ecosistema;
•    91% riduzione consumi di acqua destinata principalmente all’irrigazione (esclusa l’acqua piovana)
•    62% riduzione consumi di energia primaria.

Ma se i soli dati relativi al minor impatto ambientale e rischio per l'ambiente non dovessero sembrarvi motivazioni sufficienti, provate allora a pensare alla quantità di sostanze, trattanti, coloranti, sbancanti, che vengono normalmente impiegate per realizzare i capi d'abbigliamento dei vostri bambini. Certo, un guardaroba monocromatico può essere poco allettante, ne sono convinta, ma per la biancheria a contatto con la pelle, cosa potreste mai trovare di meglio, di un cotone che non inquina l'ambiente ed è anche ipo-allergenico, poiché non sbiancato o tinto con sostanze chimiche aggressive?


La pelle è l'organo più esteso del nostro apparato tegumentario, ci protegge, respira e assorbe molte delle sostanze con le quali entra giornalmente in contatto.

"Vivere bio" non significa solo fare attenzione al cibo che ingeriamo e andare a comprare frutta e verdura dal contadino che produce biologico dietro casa, ma anche fare attenzione a tante piccole cose, a diminuire, nel nostro piccolo, l'impatto ambientale delle nostre vite e a prenderci cura del nostro corpo e benessere.. di tutto il nostro corpo. Non possiamo dimenticarci della nostra pelle!


Aziende come Nanaf Organic, importata in Italia da Alwero Natural Wool, producono capi d'intimo per i nostri cari, realizzati in 100% cotone organico certificati GOTS e ICEA.

Oltre ai capi premaman e neonato sono disponibili varie collezioni d'abbigliamento e tessili per la casa di vario genere, tutti realizzati in cotone di altissima qualità, belli e pratici, come le lenzuola oppure le comodissime salviette lavabili, indispensabili per la quotidianità di ogni mamma.
La busta porta pannolini e il sacchettino lavabile porta ciuccio sono una chicca assolutamente deliziosa, per portare fuori casa l'essenziale al cambio dei nostri piccoli.

Cosa ne pensate del cotone biologico?
Avete mai acquistato qualche capo d'abbigliamento in questo tipo di tessuto?
 Luisa ;-***

0 commenti: