Una notte come tante altre v.0.3 - Gerry Scotti me fa un baffo!

24.11.16 Luisa NeoMamma On Board 5 Comments

Ci piace cullarci nell'illusione che le notti insonni siano un'esclusiva dei genitori con bimbi più piccoli.
Ci piace credere che una volta cresciuti potremo finalmente dormire e ronfare sonoramente nei nostri letti, fino alle dieci nove otto del mattino.
Ci piace. Molto ci piace.
gerry scotti me fa un baffo

La verità è che sì, quando i bimbi crescono, terminano anche le nostre notti insonni a cullare piccoli pupi ululanti, ma le notti insonni, in generale, ahimè .. non terminano mai veramente!

Nei miei racconti di notti insonni, qui nel blog, siamo passati dalla modalità ninja notturno: quella dei primissimi tempi, in cui anche il minimo cigolio dei palchetti poteva risvegliare il pupo ululante. C'è stata poi la fase del risveglio traumatico con annesso trascinamento sonnambolico fino al pupi letto e anche quella del dormire = amo il mio comodino. Tutte fasi.
Se c'è una cosa che sto imparando dell'avere figli è che tutto, o quasi, è "una fase". Poi cambia, si trasforma e non sempre in meglio.. perciò occhio a parlar troppo male e a lamentarsi eccessivamente di certe fasi!! Può sempre andare peggio!

Di recente stiamo sperimentando una nuova fase: quella del "sogno qualcosa che mi fa arrabbiare moltissimo e mi sveglio gridando che voglio il mio trenorosoorsopelosopupazzomacchininaquelchesia". Possibilmente alternata a momenti di bruxismo strappatimpani.
Mi dicono che potrebbe essere l'effetto "primo anno d'asilo". Scuola nuova. Maestre nuove. Compagni nuovi. Tanta roba nuova, insomma.
Naturalmente io da brava mamma paranoiata e vittima dei sensi di colpa in pieno stile genitore moderno passo le notti a scervellarmi e ad autoflagellarmi, per questo. Ma questa è un'altra storia.

Il momento migliore è senza ombra di dubbio, quello del risveglio semi cosciente in cui inizia a chiamare dal suo letto: "MAMMMAAAAAA MAAAMMAAAA".

Su dal letto come un gendarme. Sull'attenti!
Via di corsa. Giro del letto in perfetto stile maratoneta.
Schivo lo stendino. Schivalooooo.... SBAM!
AZZZZZ^#@@ PORC**!! MERDDD***@
Va bene soldato, lo abbiamo centrato in pieno!
Ora devi resistere al dolore. Avanti, march!!

Arrivo al letto, vagamente dolorante e lui domanda: "Mamma, mi porti l'orso piccolo, per favore?".
CAX ha chiesto "per favore"! Vuoi dirgli di no, soldato???
Deglutisco, a disagio e tento l'aiutino: "Quale orso piccolo, amore?"
Con voce flebile, rassicurante, un po' paracula.
Lui sbuffa: "L'orso piccolo, Mamma! Quello della cucina!"
Ok. Ho un indizio. La cucina. L'orso.
A memoria, nella penombra della cameretta, eseguo uno scan completo e minuzioso della cucina.
Un orso. In cucina. Un orso.
Pensa Luisa, pensa!! Un orso..
Rapidissimo tour virtuale della cucina: il frigorifero, il forno, la dispensa..
Un orso! DOVE CAZZ'' E' STO ORSO!??
Sorriso di circostanza (che anche al buio, non guasta mai).
"Si amore, vado a prendertelo!" E mi dileguo.

Mentre mi avvio lentissimamente verso la cucina mi sento un po' come i concorrenti dei quiz TV, mentre scorre il tempo a loro disposizione per dare la risposta esatta.
Un orso piccolo. In cucina.
Già mi immagino la faccia di Gerry Scotti, mentre intima al pubblico di non suggerire.
E la botola, sotto ai miei piedi.
Un orso piccolo...

Ma certo!!! L'ORSO PICCOLO IN CUCINA!!!! Certo!!
Eureka! Somma gioia e tripudio.
Affretto il passo.
Recupero il portachiavi a forma di cinghiale dallo svuotatasche della cucina e torno in cameretta.
"Ecco l'orso piccolo, amore! Rimettiti a dormire, ora."
Lui se lo abbraccia, si infila sotto alle coperte, gli do un bacio e posso finalmente
tornarmene a letto feelin' like..
vittoria

Occhio, Gerry, potrei averti involontariamente suggerito il format per un nuovo quiz televisivo: quello in cui svegliate dei poveri esseri umani a cazzo e gli fate le domande più disparate ed assurde per verificare i loro tempi di risposta e di ripigliamento dal torpore notturno. Un quiz sadico.
E comunque io, nei miei sogni, ho dei tappi per le orecchie fantastici: silenziano i bambini e anche il cervello. Questi sì che dovrebbero inventarli!

LUISA ;-***
 
Seguimi su Facebook! Vieni a visitare il mio Shop!

5 commenti:

  1. Grazie Luisa, Grazie grazie e grazie!!!! Mi hai fatto ridere a crepapelle in un momento della giornata in cui avrei potuto mordere qualcuno!!! E mi ricorderò di te, quando mio figlio in piena notte fonda chiederà la macchinina rossa di cars mm "Non Saetta mamma eh!!!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AHAHAHAHHA Ottimo, sono lieta di averti strappato un sorriso!! E anche di non essere l'unica che partecipa a quiz televisivi ad ore improponibili della notte!!

      Elimina
    2. No ma capisci che mi tocca sentire di notte? La macchinina rossa di Cars che non sia Saetta!!!!!! Altro che quiz!!!

      Elimina
  2. ah ah ah, mi hai fatto iniziare la giornata con il sorriso!!!! noi richieste assurde di notte ancora non ne abbiamo ricevute e, a dire il vero, anche i risvegli sono assai rari (se scappa la pipì, va da solo e rigorosamente al buio). però non si contano più le incursioni notturne ripetute nel lettone per i più svariati motivi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche da noi le incursioni notturne sono frequenti, in questo periodo. Abbiamo dovuto affrontare tanti cambiamenti e novtià ultimamente e anche il sonno ne risente. Ma sono certa che passerà!

      Elimina