Il Venerdì del Libro #8 - Che rabbia! Babalibri

9.12.16 Luisa NeoMamma On Board 4 Comments

Che rabbia! Babalibri
Tre anni e mezzo e siamo alle prese con una delle emozioni più difficili da gestire: la rabbia. Nonostante ci si sforzi di accettarla e di spiegare che va rispettata, compresa, ascoltata, come qualsiasi altra emozione, non è sempre facile "gestire" gli attimi in cui si manifesta, così potente ed inaspettata. Specie se ci si trova in circostanze che non ne consentono un'espressione libera.

Al supermercato. In macchina.
In fila alla posta. Per dire.

Al momento ce la stiamo vedendo con attimi d'ira feroce, che scoppiano nei momenti più impensati, per le ragioni a noi meno comprensibili. Non sono sempre necessariamente "capricci".
Non è facile. Spesso ci vogliono una pazienza, una determinazione ed un autocontrollo che mi sono assolutamente alieni. Ma ci provo.

E' un sacco di tempo che non partecipo al Venerdì del Libro di Homemademamma, ma ci tengo a farlo proprio con questo libro, che ci ha prontamente lasciato in dono San Nicola, perché ritengo possa essere un grande aiuto ai nostri bambini.

La rabbia di Roberto, il bambino protagonista dell storia, è talmente grande che quando lui grida esce dalla sua bocca nella forma di una grande mostro rosso, che distrugge tutte le cose che lui ama. Roberto non vuole che le sue cose vengano distrutte e la ferma, iniziando a sistemare i danni che ha causato, fino ad accorgersi che la mostruosa bestia rossa è diventata un esserino piccolo piccolo, che decide di richiudere in una scatolina, per contenerlo.
Che rabbia! Babalibri

E' una storia molto semplice, che permette di dare un volto ed una forma alla rabbia, di prenderne atto, in un certo senso, aiutando il bambino a capire che la rabbia si può controllare.

Quando lo abbiamo scartato Gabriele ha subito voluto che gliela leggessi. Immedesimarsi nel personaggio è stato semplice, perché si trattava di una bambino come lui, alle prese con qualcosa che lui stesso sta iniziando a scoprire: le emozioni.
Non è sempre facile, ma sono convinta che questo libro possa aiutarci a superare questa fase.

Oggi, in asilo, quando Gabriele ha iniziato la consueta lotta del "non voglio stare, qui" "voglio andare a casa" "voglio la mamma", papà mi ha detto di aver consigliato a Gabri di rinchiudere la rabbia che provava nel suo armadietto, come faceva il bambino del libro e... per oggi sembra aver funzionato!

Ve lo consiglio proprio!!

Seguimi su Facebook! Vieni a visitare il mio Shop!

4 commenti:

  1. È un libro molto bello che è piaciuto tanto anche a noi!
    Davvero consigliatissimo

    RispondiElimina
  2. E' stato molto utile anche a noi, perchè il ricciolino comprendesse che provare rabbia a volte è normale (ma si può gestire)e anche perchè potesse capire che la rabbia è un'emozione come le altre, che anche mamma e papà a volte provano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo. A volte una semplice storia può essere più utile di tante parole, specialmente coi bambini.
      Grazie.

      Elimina