Weekend coi Bambini - Riviera Romagnola

18.8.17 Luisa NeoMamma On Board 0 Comments

Nonostante il caldo e l'afa di questi giorni, sono finalmente pronta a raccontarvi del nostro weekend sulla Riviera Romagnola.
Weekend coi Bambini - Riviera Romagnola

Vi avevo raccontato che quest'estate abbiamo dovuto barattare le nostre ferie con una serie di fine settimana lunghi a zonzo (ne avevo parlato in questo post); una delle mete prescelte è stata proprio la Riviera Romagnola. La zona si presta perfettamente ad un week end lungo coi bambini, perché concilia il relax di un pomeriggio sotto l'ombrellone al divertimento di parchi ed attrazioni per i più piccoli, che in questa zona non mancano!

Tutta la riviera offre un'infinita possibilità di scelta: ce n'è davvero per tutti i gusti! Le strutture alberghiere non mancano e l'offerta gastronomica è varia e ottima. Cortesia ed ospitalità sono tipici della zona e danno quel tocco di spensieratezza in più alla permanenza.

I parchi a tema sono moltissimi ed offrono pacchetti sconto in combinazione con diverse strutture. Si va dal divertimento per i più grandi con Mirabilandia, alle avventure marine con L'Acquario di Cattolica e Oltremare, ai rinfrescanti parchi acquatici come L'Aquafan o l'Atlantica di Cesenatico. Per i piccoli avventurieri trovate Fiabilandia, l'Italia in Miniatura, la Casa delle Farfalle o il Safari di Ravenna. Insomma, in questa zona c'è davvero di tutto ed è tutto a portata di mano!!

Noi abbiamo alloggiato a Rimini, in un albergo a due passi da Lido San Giuliano. La zona è carina, ben servita e la sera, senza spostare la macchina, potevamo prendere il traghetto faro-darsena per goderci delle lunghe camminate sul lungomare. Subito oltre il canale abbiamo trovato un localino con spazio all'esterno, lo Strampalato, nel quale abbiamo cenato entrambe le sere. Il posto è davvero carinissimo e la proposta gastronomica sfiziosa, perfetta anche per Gabri, che nell'attesa ha potuto divertirsi a colorare le loro tovagliette. Panini buoni, carne ottima e prezzi assolutamente abbordabili!

Il Venerdì siamo arrivati a pomeriggio già inoltrato e ci siamo immediatamente fiondati in spiaggia. Ombrellone, sdraio e via!
Sabato mattina abbiamo deciso di andare all'Acquario di Cattolica, il posto scelto da Gabri. In venti minuti di strada siamo arrivati all'acquario, dove abbiamo impiegato più di mezza giornata a girare tutti i padiglioni. Molto bello, curato ed interessante. Se proprio devo trovargli una pecca, questa sarebbe sicuramente il piazzale immenso tra i padiglioni, privo di panchine e sopratutto, privo d'ombra per trovare un minimo di refrigerio. Ottimo, stranamente, anche il self-service interno alla struttura. Gestito da Cuochi Cooperativa Pescatori, offre un menù di pesce vario e molto buono, ad un ottimo prezzo. Piatti, bicchieri e posate sono biodegradabili al 100%, grazie all'iniziativa “PesceAzzurro – Liberi dalla Plastica!” ed acqua e vino sono distribuiti gratuitamente senza limitazioni. Il massimo per sopravvivere alla calura!
E per concludere il bellezza la giornata, altro tuffo in mare nel tardo pomeriggio!!

riviera romagnola collage.jpg
Il mattino seguente, dopo aver ri-impacchettato le nostre cose e lasciata libera la nostra stanza d'albergo, ci siamo avviati verso il parco Italia in Miniatura. C'ero già stata una volta, da ragazzina, con i miei genitori e devo dire di essere stata felice nel ritrovarlo così piacevolmente migliorato ed "in buona salute". Tenete conto che, anche se non sono ancora una vecchia carampana (sottolineo il non ancora), molti dei posti in cui ho accumulato bei ricordi da bambina sono oggi ruderi decadenti o "non più pervenuti". Il percorso lungo lo stivale, con le miniature dei monumenti più importanti del nostro paese è sempre emozionante ed istruttivo. Il constatare quanta bellezza, quanta storia e quanta incuria si riversino in un territorio così piccolo e prezioso mi lascia sempre un minimo di amaro in bocca. Ma questa è un'altra storia. Oltre alla full-immersion nella cultura architettonica del nostro bel paese e per soddisfare anche la voglia di divertimento dei bambini, il parco è costellato di attrazioni e giochi, ottimi anche per smorzare il caldo della giornata.
 

Il nostro weekend si è concluso così. Rispetto al fine settimana che abbiamo fatto ai parchi termali sloveni, di cui vi parlerò prossimamente, è stato sicuramente più interessante e vario, ma anche più costoso e meno rilassante (gli spostamenti in macchina nel caos della riviera non hanno agevolato). Quello che sicuramente ha dalla sua e che per me ha fatto davvero la differenza, oltre al divertimento, sono l'ospitalità, la pulizia e la qualità del cibo. Cose che in Italia, per fortuna, non mancano quasi mai!!

Pronti per il racconto del nostro week end lungo ai parchi acquatici della Slovenia?
Luisa ;-**

0 commenti: