Pannolini Lavabili e Inserti Assorbenti: Bamboo e Bamboo Charcoal

21.3.18 Luisa NeoMamma On Board 0 Comments

Partiamo dall'inizio: di che cosa si tratta? Da cosa sono composti gli inserti in bamboo che trovo in commercio?


INSERTI IN BAMBOO
Di fatto il nome corretto per definire questo tessuto sarebbe “microfibra di bamboo/viscosa di bamboo” o più precisamente “bamboo rayon”. Il rayon è una fibra tessile artificiale ottenuta trasformando, con processi chimici e meccanici, la cellulosa del fusto di bamboo in filamenti atti a essere utilizzati nell'industria tessile.   

*E' un tessuto naturale? E' un tessuto di DERIVAZIONE naturale, lavorato chimicamente.

*E' un tessuto "green"? E' etico/eco-friendly? Non direi. La coltivazione, la produzione e la lavorazione di questo tessuto è molto lontana dall'essere eco-friendly. Tuttavia, da un punto di vista puramente ambientale, le coltivazioni di bamboo richiedono l'utilizzo di un infinito quantitativo in meno di acqua e pesticidi rispetto alle coltivazioni di cotone (fatta eccezione per le coltivazioni di cotone organico). [3] [2]

*E' biodegradabile? “Rayon was found to be more biodegradable than cotton, and that more than acetate.”[1] Letteralmente, in una scala di biodegradabilità dei tessuti, il bamboo risulta essere più biodegradabile nell'ambiente del cotone, che a sua volta è naturalmente più biodegradabile dei tessuti in acetato.

*E' certificato? Può esserlo, certamente. Ricordiamoci però che la certificazione di un capo di abbigliamento, sia esso in cotone o altro tessuto, non significa necessariamente che questo sia “green/ecologico” o realizzato senza l'impiego di sostanze chimiche inquinanti e nocive. Le sostanze chimiche impiegate nella lavorazione dei tessuti, nella maggior parte dei casi, non permangono sulle fibre di tessuto a fine processo; la certificazione OEKO-Tex ci dice che il prodotto finito non presenta traccia di sostanze chimiche dannose per la salute di chi utilizza il capo, ma non che per la produzione del tessuto utilizzato o che la lavorazione del capo siano state condotte senza l'impiego di sostanze chimiche nocive per la salute dei lavoratori e per l'ambiente.
“Oeko Tex certifies that the finished fiber has been tested for any chemicals which may be harmful to a person’s health and contains no trace of these chemicals.) Oeko Tex certifies only the final product, i.e.,the fibers or the fabric. They do not look at the production process, which can be devastating.”[5]

Perciò OCCHIO: non facciamoci fregare da chi ci dice: preferisco il cotone al bamboo perchè è più etico/salutare...!!Ci sarebbe moltissimo da dire anche riguardo le coltivazioni di cotone e alle sostanze impiegate per la sua lavorazione..

*E' antimicrobico? Negli anni se ne sono sentite di ogni sulla questione antibatterica del bamboo (la stessa cosa vale anche per altre fibre di derivazione naturale ultramoderne). Alcuni studi recentemente sponsorizzati dalla Lenzing dimostrerebbero che: “bacterial growth on textiles made from cellulosic fibers as compared to synthetic fibers showed lower bacterial growth” [5] – cioè che la crescita batterica su tessuti derivati da fibre di cellulosa sarebbe inferiore a quella riscontrata su fibre sintetiche. Tuttavia non mi fossilizzerei su questo fattore, come unica ragione per scegliere un inserto in bamboo piuttosto che uno in altro materiale.

------------------------------------------------
INSERTI IN BAMBOO CHARCOAL

Quando si parla di inserti in bamboo charcoal ci si riferisce principalmente ad una fibra tessile in rayon di bamboo trattata con nanoparticelle di carboni attivi [7] – in questo caso carboni derivati dal legno di bamboo. Il carbone vegetale impiegato nei tessuti deriva da una particolare specie di bamboo, sottoposta ad un trattamento con il calore (in forno con temperature superiore agli 800°); a questa vengono normalmente attribuiti diversi “pregi”, tra cui una migliorata capacità assorbente e un affetto anti-odore [9].
Il carbone attivo viene attualmente impiegato in molti prodotti ad uso comune e di varia natura: come agente depurante in filtri per l'acqua e l'aria, come agente decolorante in stabilimenti tessili, come assorbi odori, come colorante alimentare (vedi foto), come attivo dalle proprietà astringenti e sbiancanti in dentifrici e cosmetici e anche per os, per la sua capacità di assorbire i gas intestinali.

*Come sono fatti gli inserti in bamboo charcoal? Perché sono grigi/neri?
In generale gli inserti in bamboo charcoal sono realizzati con degli strati di viscosa di bamboo, trattata con nanoparticelle di carbone attivo, racchiusi da uno o più strati di tessuto in semplice microfibra o micopile (a seconda dell'azienda). La viscosa di bamboo trattata con i carboni vegetali è per natura di colore grigio/nero, colore che riprende la colorazione tipica del carbone e che vediamo generalmente anche in tutti i prodotti a base di carbone vegetale (vedi la colorazione del pane con carbone o delle compresse di carbone vegetale). La scelta di “racchiudere” questo tessuto in strati di microfibra è per minimizzare al massimo la possibilità di reazioni allergiche o di fastidi dati dalle polveri di carbone a contatto con la pelle. La scelta del colore scuro della microfibra, nella maggior parte dei casi, è puramente estetica.

*E' green? E' etico/eco-friendly? Vedi risposta precedente, per ciò che riguarda le sole fibre di viscosa di bamboo.

*Fa male alla salute del mio bambino? La lavorazione e la produzione del carbone vegetale sono certamente responsabili dell'immissione nell'aria di polveri poco salutari, che a lungo andare possono compromettere la capacità respiratoria, provocando tossi e problemi respiratori anche gravi. “The World Health Organization shows, as with any charcoal, long exposure to bamboo charcoal dust can cause mild coughing.”[7]
Ciò si riferisce genericamente al danno sulla salute arrecato dall'immissione di polveri di carbone nell'ambiente da parte delle aziende che lo producono (ma anche da scarichi abusivi a muro di stufe a legna o pellet..), mentre non esistono evidenze scientifiche che colleghino problemi di natura respiratoria all'utilizzo dei carboni vegetali in alimenti, tessuti o prodotti di tipo cosmetico.

*Assorbe più del solo bamboo? Si, i tessuti in rayon di bamboo trattati con nanoparticelle di carbone attivo hanno dimostrato di avere una capacità assorbente superiore (a lungo andare) rispetto alla sola viscosa di bamboo. “Grazie all'elevata area specifica il carbone attivo è in grado di trattenere al suo interno molte molecole di altre sostanze, potendo accomodare queste molecole sulla sua estesa area superficiale interna; in altre parole, il carbone attivo è un materiale che presenta elevate capacità adsorbenti.” [9] Nella maggior parte dei casi, quello che limita il potere assorbente degli inserti in bamboo charcoal è la presenza degli strati in microfibra/micropile esterni. E' abbastanza ovvio che un inserto a 4 strati di solo bamboo rayon assorbe più di un inserto in cui un unico strato di bamboo charcoal si trova racchiuso in mezzo a due strati di microfibra.

*Se è così innocuo, perché rivestirlo di microfibra e non lasciarlo direttamente sulla pelle? Di fatto non esistono studi scientifici che provino al 100% che le nanoparticelle di carbone vegetale, a contatto con la delicata pelle dei bambini, non possano innescare fenomeni di sensibilità cutanea, rossori e/o allergie. Sappiamo bene quanto delicata sia la pelle dei nostri bambini e quanto soggettiva sia la reazione che questa ha a contatto con i diversi tipi di tessuto. Per questa ragione, e poichè nessuno intende utilizzare i nostri bambini come cavie, fintanto che non vi saranno studi scientifici che ne attestino la completa sicurezza, inserire il tessuto lavorato con nanoparticelle di carbone vegetale tra due strati in altro tessuto, minimizza al massimo il rischio di reazioni cutanee.


------------------------------------------------
Come scegliere dunque?
Abbiate pazienza ancora qualche giorno e proverò a buttare giù due righe di consigli e idee su come segliere e valutarequali materiali scegliere per gli inserti assorbenti dei pannolini dei nostri bambini.
Spero che questo articolo/ricerca vi sia stato utile per fare chiarezza su alcuni punti e per approfondire l'argomento.
LUISA***


LINK AGLI ARTICOLI:
1 https://en.wikipedia.org/wiki/Rayon#Production_method
2 https://en.wikipedia.org/wiki/Textile_manufacturing#Cotton
3 https://en.wikipedia.org/wiki/Bamboo_textile#Ecological_considerations
4 http://www.ecobabysteps.com/2013/06/25/whats-the-deal-with-charcoal-bamboo/
5 https://www.treehugger.com/style/bamboozled-bamboo-fabric-far-from-eco-friendly-says-ftc.html
6 https://oecotextiles.wordpress.com/2009/08/19/348/#_ftnref1
7 http://www.pointexspa.it/Tessuti_per_materassi/Bamboo_Charcoal/19
8 https://en.wikipedia.org/wiki/Bamboo_charcoal
9 https://it.wikipedia.org/wiki/Carbone_attivo

0 commenti: